Esempio di mentalità mafiosa del palermitano.

Domenica di Agosto. Mattina. Interno. Supermercato. Macelleria. Il display avvisa che stanno per servire il numero 40. Io prendo il 52. Pazienza, aspetto. Arriva un tizio vestito di nero. Prende il 53. Il tizio vestito di nero incontra un suo conoscente, già da un pezzo in fila prima di me. Si salutano, si baciano e cominciano a confabulare. Assisto alla … Continua a leggere

Lo sdegno che arriva solo dall’estero.

L’ultimo in ordine di tempo (prima ancora si era registrato il caso del locale di Vienna “Don Panino”) è stato il deputato dell’Ars Fabrizio Ferrandelli che ha denunciato “l’ennesima rappresentazione distorta della Sicilia“. In vacanza in Danimarca, mentre si trovava in un ristorante italiano (sorvoliamo sul fatto che uno in vacanza all’estero se ne va alla ricerca di cibo italiano), … Continua a leggere

Lettera aperta all’Assessore al Turismo Michela Stancheris (con video).

   Gentile Assessore Stancheris, leggo su Facebook che lei dorme solo “4 ore” e che “lotta” per obiettivi che è un suo dovere cercare di raggiungere. “Lottare” richiama il gesto di sacrificio, l’impresa eroica. Vorrei ricordarle a tal proposito che nessuno la obbliga a fare l’assessore in Sicilia. Grazie a Dio questa terra ha dato i natali -e continua a darli- … Continua a leggere

Lettera aperta a Toti Lombardo.

Caro Toti, mi permetto di darti del tu. Ne approfitto adesso, perché tra qualche giorno ti potrai fregiare del titolo di onorevole. Sì, perché sarai eletto e pure con una caterva di voti. Ho visto il video del tuo primo intervento da candidato. Sei un ragazzo in gamba, hai una invidiabile proprietà di linguaggio e le idee abbastanza chiare. Niente … Continua a leggere

L’antimafia tra “scimmiottamenti” e “sciocchezze”.

Nello stesso giorno in cui dalla Calabria arriva un appello forte, determinato, senza mezzi termini da parte del procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri, dalla Sicilia arriva la notizia dell’ennesima lettera intimidatoria nei confronti della tv “comunitaria” Tele Jato. «Vi sono momenti in cui c’è un eccesso di antimafia, una corsa a salire sul palco o di trovare un … Continua a leggere

Tutti zitti.

Mi sono sbagliato. Nel post Pubblicità Regresso in cui parlavo dello slogan “Finalmente i siciliani parleranno” utilizzato da una compagnia telefonica per annunciare il suo ingresso nel mercato siciliano, facevo riferimento al fatto che di lì a poco i politici siciliani sarebbero insorti contro una pubblicità che di fatto danneggia l’immagine della Sicilia. Lo stereotipo preso in prestito dall’azienda di … Continua a leggere

Il lato oscuro della rivolta.

Pubblico, per gentile concessione, il pezzo di Attilio Bolzoni pubblicato su Repubblica di oggi, martedi 24 gennaio, a pag. 7. A mio parere, l’analisi più lucida finora fatta sulla rivolta dei “forconi”.       Il ribellismo siciliano è sempre stato portatore di disgrazie. Anche per l’Italia. Ogni volta che laggiù si parla di «zona franca» e rigurgiti indipendentisti si … Continua a leggere

Quer pasticciaccio brutto del referendum del PD siciliano.

Alla fine il referendum si farà. Il Partito Democratico siciliano chiama a raccolta iscritti ed elettori per decidere quale linea adottare sia nei rapporti con il cosiddetto Terzo Polo in vista delle prossime scadenze elettorali sia sul sostegno al governo regionale presieduto da Raffaele Lombardo. La data fissata è quella del 12 febbraio. Quel giorno tutti coloro che sottoscriveranno una … Continua a leggere